Progetto realizzato dall’aggregazione delle aziende Ynnova, CultivaOrtomec, in collaborazione con il dipartimento DAFNAE dell’Università di Padova

PROGETTO SUSA

SMART UNIVERSAL SEEDING APPLIANCE

Descrizione Operazione

La semina è tra le azioni colturali più importanti, con ricadute dirette sia sulla quantità che sulla qualità della produzione e di conseguenza sui margini di guadagno delle imprese agricole.
Con la corretta calibrazione della semina si ottimizzano non solo le risorse iniziali per la produzione agricola, ma anche l’efficacia dei successivi trattamenti, contribuendo alla riduzione dell’utilizzo di risorse idriche e dell’impiego di fertilizzanti, sul cammino verso un’agricoltura pienamente sostenibile. Il sensore semina è l’elemento più importante delle seminatrici moderne. E’ lo strumento che conta i semi che passano attraverso il tubo di
semina, conta eventuali doppi e fallanze e, attraverso un feedback raccolto dalla centralina di semina è in grado di modulare la velocità del distributore, anche in funzione della velocità con cui la seminatrice percorre il campo.
Il presente progetto ha come obiettivo lo sviluppo di un sistema chiamato “SUSA”, ovvero è una Smart Appliance per la semina di precisione che integra, sotto forma di kit: seminatrice, sensore di semina universale, centralina elettronica di controllo e servizi cloud connessi. La sua realizzazione coniuga un vasto ventaglio di tecnologie, discipline scientifiche e ingegneristiche.

Finalità

Obbiettivo prevalente del progetto è la realizzazione e validazione di un sistema prototipo per la semina di precisione in grado di ottimizzare il processo di semina, valutando in tempo reale le condizioni ambientali e tecniche mediante l’utilizzo di tecnologie afferenti alle discipline
dell’Internet delle cose.

Risultati Attesi

Al termine del progetto saranno realizzati:

  • una macchina seminatrice;
  • un KIT sensore semina universale ed accessori per il montaggio lungo il tubo di semina;
  • una centralina di controllo semina in grado di leggere/comandare un determinato numero di file di semina dando all’operatore sul trattore indicazioni precise sul processo di semina in corso. La centralina e/o il sensore sarà connesso ad un sistema centralizzato in grado di registrare le variabili di processo, elaborare i flussi di informazioni e dare indicazioni per l’ottimizzazione del processo di semina;
  • un sistema connesso che renda disponibile in cloud agli stakeholder (azienda agricola, conto-terzista, istituzioni) i dati di semina e i dati ambientali.
CONTRIBUTO COMPLESSIVO CONCESSO: €192.016,70